Intervista con Nicola Vernola, il più giovane avvocato d’Italia

28 Giugno 2024

Laureato Luiss in Giurisprudenza a soli 20 anni, oggi Nicola Vernola è il più giovane Avvocato in Italia (da Chiomenti). Insieme, abbiamo ripercorso i momenti e gli insegnamenti più importanti che lo hanno accompagnato nell'inizio della sua nuova carriera nel mondo del lavoro.

Quali sono state le principali sfide che hai affrontato in questo inizio carriera e come le hai superate? 

Essendo all'inizio della mia carriera professionale, non posso ancora affermare di aver superato grandi sfide, ma sicuramente lavoro ogni giorno per crescere e migliorarmi. Posso però dire che gli anni di praticantato e i primi anni di professione richiedono sacrificio e passione per immergersi completamente in un mondo nuovo come quello del lavoro. La sfida quotidiana che affronto è quella di mantenere viva e crescente la mia passione per il diritto e per la mia professione. 

Quali sono i principali insegnamenti e valori che hai portato con te dalla tua formazione alla Luiss e come li hai applicati nel tuo percorso professionale? 

L'interesse per la materia, il metodo di studio e le solide basi teoriche che ho costruito alla Luiss mi stanno supportando nel mio percorso di crescita. Considero questi elementi fondamentali per affrontare al meglio la transizione da studente a professionista. Inoltre, le persone che ho conosciuto in università e che mi hanno accompagnato durante il mio percorso da studente continuano a contribuire alla mia crescita non solo come professionista, ma anche come persona.

Puoi condividere un'esperienza significativa in cui il supporto del network degli alumni Luiss è stato particolarmente rilevante?

Il network degli alumni Luiss rappresenta, a mio avviso, uno dei principali punti di forza dell'Università. Poter contare su conoscenti e amici con percorsi sia simili che differenti dal mio significa avere accesso a idee, esperienze e conoscenze che vanno oltre quelle di un singolo individuo. Coltivare rapporti e amicizie durante gli anni universitari che perdurano nel tempo e ci accompagnano nella vita post-universitaria, insieme alla possibilità di rimanere connessi al network Luiss e di crearne di nuovi anche dopo la laurea, distingue la nostra università da molte altre.

Recentemente hai manifestato un interesse per la presidenza del Bari. Come concilia questa aspirazione con la tua carriera legale, e in che modo credi che le tue competenze legali possano contribuire al successo di un club sportivo? 

L'interesse per la presidenza del Bari era in realtà una battuta, un'allusione al fatto che, secondo me, lo studio e il lavoro devono essere una parte importante ma non totalizzante della vita. Coltivare amicizie, interessi e passioni anche al di fuori della vita professionale ci rende persone complete e ci aiuta a rendere al meglio anche nel lavoro. Ritengo che bilanciare la carriera legale con altre passioni sia essenziale per mantenere un equilibrio sano nella vita. Questa visione non solo promuove il benessere personale, ma anche la produttività e la creatività nel lavoro.

In un’intervista hai dichiarato “non conta la velocità, finire prima a tutti i costi. Conta la serenità di lavorare in un ambiente stimolante ed appagante.” Quali altri consigli daresti ai giovani studenti che aspirano a una carriera legale?

Di consigli alla mia età ne posso dare pochi. Tuttavia, ciò che mi sento di dire è di dedicarsi a ciò che ci appassiona. Trovare una passione e perseguirla con dedizione è essenziale. Se ami quello che fai, sarai naturalmente motivato a superare le difficoltà e a migliorarti continuamente.

Ultime News

28 Giugno 2024

Intervista con Nicola Vernola, il più giovane avvocato d’Italia

19 Giugno 2024

Andrea Bonabello, Founding partner e CEO di Ulixes Capital Partners, è tra i talenti under 30 selezionati da Forbes Italia nella categoria Finance

19 Giugno 2024

L’Alumnus Riccardo Vanelli, Investment Associate presso Italian Angels for Growth, è tra i giovani under 30 premiati da Forbes Italia nella categoria Finance

19 Giugno 2024

Intervista ad Alberto De Angelis, COO e CMO del Gruppo Paideia & Mater Dei, premiato da Forbes Italia Under 30 per la categoria Media & Marketing